CPU Motion

Questi motion controller hanno le stesse dimensioni di una CPU per PLC del MELSEC System Q e controllano ad alta velocità un massimo di 32 assi. In un sistema multi-CPU possono essere impiegate massimo tre CPU Motion, che possono poi controllare fino a 96 assi.

Leggerezza nei movimenti

Il compito

Al giorno d'oggi, la lavorazione industriale richiede dei processi di produzione rapidi e affidabili. I costruttori di macchinari devono in altre parole intervenire con creatività sempre maggiore allo scopo di individuare strategie nuove di accrescimento della potenza delle macchine e di riduzione dei tempi di messa in funzione e manutenzione. Un compito non certo facile.

Tra le possibilità per raggiungere questi obiettivi figura sicuramente una potenziata implementazione di tecnologia Servo e Motion. Mitsubishi Electric è il precursore nel campo di servoazionamenti innovativi. Grazie alla funzione di auto-tuning questi azionamenti si configurano in pratica autonomamente.

System Q offre soluzioni per il controllo sia dei propri servosistemi che dei servosistemi di altri costruttori, dai singoli moduli di posizionamento ai modernissimi moduli CPU Motion in grado di controllare sincronicamente un maggior numero di assi.

La soluzione

La singolare progettazione di System Q consente all'utilizzatore di riunire moduli CPU differenti in un'unica piattaforma. I moduli CPU Motion sono ad esempio in grado di operare autonomamente oppure in combinazione con CPU di PLC, CPU per PC o di processo.

La rete Motion SSCNET III ad alta velocità prevede il collegamento di fino a 32 servoassi per ogni singola CPU Motion. All'interno di un sistema sono integrabili fino a tre CPU Motion a cui è in seguito possibile collegare fino a 96 servoamplificatori.

System Q prevede per gli utenti che non richiedono un controllore Motion 13 moduli di posizionamento differenti, con possibilità di connessione a 1, 2, 4 o 8 assi comandabili. Gli impulsi possono essere inviati attraverso uscite con collettore aperto o uscite differenziali e naturalmente attraverso SSCNET III. Moduli per l'output di catene di impulsi e moduli di conteggio ad alta velocità completano infine la gamma di componenti applicabili.

Il gran numero di CPU Motion e di moduli di posizionamento consentono di adattare MELSEC System Q facilmente ai servoazionamenti di pressoché qualsiasi costruttore, sebbene sia al contempo ottimizzato per la combinazione con gli efficienti servoazionamenti di Mitsubishi Electric.

Reti: Velocità e affidabilità

SSCNET è una rete Motion ad alta velocità sviluppata da Mitsubishi Electric. La rete offre numerosi vantaggi assicurando la comunicazione rapida e sicura di fino a 96 servoamplificatori e rispettivi controllori.

La versione più recente è SSCNET III, un prodotto efficiente di terza generazione. La comunicazione è svolta in duplex integrale con velocità di trasmissione di fino a 50 MB/s e una durata di ciclo bus garantita di 0,44 ms. Ed il tutto per un totale di 96 assi in modo da assicurare una perfetta sincronizzazione.

L'impiego di cavi a fibra di vetro rende la comunicazione del tutto resistente dinnanzi a possibili interferenze elettriche. Il fatto che i cavi a fibra di vetro possano essere posati in qualsiasi luogo - addirittura nelle vicinanze di potenti motori elettrici - consente agli utilizzatori di SSCNET III di usufruire di una maggiore affidabilità e versatilità.

Servizio clienti
Guided Operator Solutions
a lean strategy in human mistake prevention
a lean strategy in human mistake prevention